Condividi

giovedì 24 settembre 2015

NOTA STAMPA MASSIMILIANO BALDINI 24/09/2015

RICEVO E PUBBLICO INTEGRALMENTE

SINDACO, "CCA' NISCIUNO E' FESSO" !

Sindaco, "ccà nisciuno è fesso" !
Quelli che vorrebbero passare per vittime sono in realtà i colpevoli, cioè quelli che non rispettano le regole del Consiglio Comunale !
E siccome lo sanno bene, vorrebbero continuare a farlo e hanno fastidio che "qualcuno disturbi il manovratore", si inventano, sottolineo inventano, di essere stati diffamati nella speranza, vana, che l'opposizione smetta di svolgere il suo legittimo ruolo.
In ogni mio intervento, non da ieri ma in quindici anni di attività politica pubblica (basta leggerli per chi comprende l'italiano, oggettivamente, questo lo riconosco, talvolta dal lessico non proprio elementare), non vi è alcun elemento diffamatorio nei confronti di nessuno, tantomeno nei confronti di Giorgio Del Ghingaro che, evidentemente, di questi tempi è assai nervoso come testimonia il fatto che litiga con tutti.
Semmai, al contrario, ed invito tutti a leggere la pagina facebook del Sindaco, la diffamazione potrebbe contestarla il sottoscritto (che infatti si riserva di farlo).
Il sottoscritto, "Sindaco", è persona seria, riconosciuta come tale in questa città che lei, essendo di Capannori, non conosce e dimostra di non capire, ed in primo luogo rispettosa dei diritti di tutti, a cominciare da quelli dei miei concittadini di Viareggio e Torre del Lago che vengono puntualmente discussi in Consiglio Comunale e per la tutela dei quali sono stato eletto.
Per questo motivo non s'illuda, la voce alta ed i toni minacciosi non mi intimidiscono certamente, nè mi fanno perdere di vista, caso mai fosse questo il sottaciuto obiettivo, l'azione politica ed amministrativa che porto avanti con professionalità e senso di responsabilità quotidiano nell'interesse della mia città.
Ma, cittadini, attenzione !
Vi è una evidente volontà politica di distogliere l'attenzione dai problemi, quelli veri, che non si è capaci a risolvere, malgrado le promesse, per buttarla sulla rissa dove se tutti urlano nessuno capisce !
Tanto più in vista di un 8 ottobre dove al TAR si discuterà il procedimento elettorale che è tutt'ora impugnato.
Ma noi non siamo nati ieri e, quel che più conta, abbiamo fatto l'opposizione a tutti, a cominciare da quel Sindaco Marcucci, il padre politico delle partecipate, che il Sindaco ha detto più volte di guardare come suo riferimento.
Per questo siamo molto preoccupati e continueremo a dirlo in ogni sede ed in ogni modo, soprattutto all'interno degli organi comunali che, fino a prova contraria, sono retti dal principio democratico e non dall'assolutismo borbonico che a Viareggio sarebbe davvero antistorico.


Avv. Massimiliano Baldini
Capogruppo
Movimento dei Cittadini per
Viareggio e Torre del Lago Puccini

Posta un commento