Condividi

venerdì 1 aprile 2016

ore 20:15: ennesima tentata rapina in Via Felino Sandei?



Stasera alle 20:15 circa in Via Felino Sandei quartiere Arancio è intervenuta una volante dei carabinieri per un furto o tentato furto o presunto tale (al momento non si è ancora capito se il tentativo sia andato o meno in porto).

I primi vicini ad accorgersi dell'accaduto sono stati gli abitanti di una villetta in Via Felino Sandei angolo Via Pietro Guidi che si sono ritrovati i carabinieri in giardino.
Le forze dell'ordine avevano infatti tentato un'inseguimento a piedi attraverso i giardini delle abitazioni senza apparentemente riuscire ad acchiappare i malviventi.
Alle 20:50 la volante dei carabinieri era ancora sul posto come si vede dalle foto e il vicinato iniziava a scendere in strada per sincerarsi sull'accaduto.
Non è il primo caso di furto nella zona infatti qualche tempo fa un'altra effrazione aveva interessato un appartamento di un condominio a poche decine di metri dove i malintenzionati si erano arrampicati su un discendente delle acque piovane arrivando addirittura al quarto ed ultimo piano.
Inutile dire che la sensazione di insicurezza serpeggia sempre più nella zona e stasera la preoccupazione e, in certi casi il terrore, erano evidenti sui volti delle persone allarmati anche dagli orari in cui avvengono questi episodi;
Non ci sono tuttavia ancora notizie certe sulla natura dell'episodio; potrebbe dunque trattarsi anche di qualcosa di diverso visto che le notizie raccolte provengono solo ed esclusivamente dal vicinato enon dai diretti interessati
a prescindere dalla natura dell'episodio in questione è palese come l'insicurezza seropeggi trai cittadini e l'orario di eventi come questo rende spesso inutile la presenza di antifurto.
va aggiunto che proprio l'orario tipico della cena fa nascere oramai la paura di trovarsi in casa quando i malintenzionati tentano i furti.
Fa male ammettere che la presenza dello stato è sempre più latitante e che si rischiano davvero pericolosi eccessi di legittima difesa.






Posta un commento