Condividi

venerdì 6 novembre 2015

Lucca: NASCE MASTER APP, DEDICATO ALLO SVILUPPO DI APPLICAZIONI MOBILI




Comunicato stampa Fondazione crl

Il Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa, in collaborazione con la Fondazione Lucchese per l’alta Formazione e la Ricerca, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e con il supporto tecnico-organizzativo di Celsius, organizza il primo Master in Sviluppo di applicazioni mobili.
Il Master, diretto dal professor Vincenzo Gervasi, si propone di formare personale con
competenze specifiche nel campo della definizione, progettazione e sviluppo di applicazioni su dispositivi mobile (quali smartphone e tablet), wearable (smart watch, body tracker, Google glass) e automotive (Android auto, CarPlay, Windows in the Car), nonché nell'ideazione, progettazione e realizzazione di oggetti intelligenti connessi per l'Internet delle cose. Si rivolge quindi a giovani laureati e a professionisti già operanti nel settore dell'Information and Communication Technology che intendano acquisire competenze o riqualificarsi nel settore delle applicazioni per dispositivi mobili.
Sono previsti corsi sugli aspetti tecnologici (esame delle architetture dei dispositivi mobili più comuni, dei rispettivi linguaggi e framework di programmazione, ambienti di sviluppo, infrastrutture per il deployment), sociali (presentazione di applicazioni tipiche, con particolare enfasi sugli aspetti di social networking e di geolocalizzazione), di design (modalità innovative di interazione, interfacce touch e basate su sensori), di marketing (modalità di distribuzione e vendita delle applicazioni tramite i diversi app store, mercato pubblicitario legato alla mobilità) e di imprenditorialità (aspetti legali e di management d'impresa, con particolare enfasi su storie di successo legate al territorio).
Alla didattica frontale, erogata da docenti dell'Ateneo e da professionisti dal settore, e alle attività pratiche di laboratorio, si affiancano un’attività di tirocinio da svolgersi sotto la supervisione e con la collaborazione di alcune aziende in convenzione, e una attività progettuale di un'applicazione mobile, wearable o su smart object, che costituisce anche prova finale del Master.
Sbocchi professionali
Il Master si propone come parte di un percorso verso l'autoimprenditorialità, sia sotto forma di attività professionale, che in qualità di sviluppo e self-publishing di applicazioni, e risponde ad una forte domanda da parte di aziende, specialmente di piccole e medie dimensioni, di competenze specifiche nei settori suindicati.
Le iscrizioni scadono il 16 novembre
I posti disponibili vanno da un minimo di 18 a un massimo di 35.
Sono ammessi fino a 5 uditori.
Ogni informazione sul sito: www.di.unipi.it/it/didattica/masterapp

Posta un commento