Condividi

martedì 15 dicembre 2015

Baldini ancora un volta critico col Sindaco Del Ghingaro


Comunicato stampa Avv. Massimiliano Baldini

Viareggio non è Capannori né Saltocchio, né il carnevalmarlia!

Fra virgolette ovviamente, sono estremamente soddisfatto che la categoria dei commercianti della Passeggiata così come i carristi o i dipendenti del Comune e quant'altri fino ad oggi l'abbiano toccato con mano, si possano rendere conto dell'assoluta mancanza di rispetto di questo Sindaco nei loro confronti perchè è la medesima che tiene dal primo giorno verso il Consiglio Comunale ed i suoi componenti.
Volete sapere l'ultima ?
Ricorderete che durante il Consiglio Comunale del 25 novembre, quello noto del Sindaco giunto a mezzogiorno, fu votato di discutere la mozione sul dissesto entro e non oltre venti giorni. Votazione nel corso della quale quello che rimane della maggioranza Del Ghingaro perse 11 a 9 !
Bene, il prossimo Consiglio è fissato per il giorno 21 dicembre e la mozione sul dissesto è fissata al dodicesimo punto dell'ordine del giorno, cioè come dire faccio di tutto per non discuterla ovvero faccio come mi pare !
Attenzione, mica è finita qui !
Ovviamente, siccome sono sempre in ritardo ed in affanno su tutto (l'ordine del giorno prevede 28 punti, ci sarà un motivo ?), sono state inserite delibere che ad oggi non conosciamo e per le quali vengono fissate le Commissioni da oggi o domani, senza alcun accordo.
E' il caso della modifica allo Statuto Mover. E' il caso dell'approvazione del Regolamento per l'occupazione del suolo pubblico a servizio dei pubblici esercizi sulla passeggiata a mare.
Tanto, a questo Sindaco non interessa nemmeno il dibattito in Commissione se si considera che sono state votate delibere senza il passaggio in Commissione !
Il tutto in linea con il fatto che ad oggi non abbiamo i documenti sul fallimento di Viareggio Patrimonio e Versilia Centro Congressi così come sul Concordato della Viareggio Porto. Non abbiamo documenti e contezza delle procedure circa l'arrivo degli extracomunitari a Viareggio. Non rispondono alle interrogazioni nei tempi previsti dal regolamento come dimostrato dal fatto che sono inserite all'ordine del giorno del Consiglio.
Ora, siccome all'opposizione ci siede più del 60% dei voti espressi dai viareggini e dai torrelaghesi il 31 maggio scorso e visto che qua non siamo nè a Capannori, nè a Saltocchio, nè al CarnevalMarlia, io credo che sia giunto il momento di organizzarsi come cittadini, tutti insieme e senza pregiudizi ideologici, per dire no a questo stato di cose, dando luogo ad ogni iniziativa democratica e giuridica utile a reagire concretamente.

Avv. Massimiliano Baldini
Capogruppo
Movimento dei Cittadini per
Viareggio e Torre del Lago Puccini 


Posta un commento