Condividi

giovedì 10 dicembre 2015

Nascono 10 nuove piccole imprese sul territorio. Provincia e Banco Popolare finanziano fase start up


Comunicato stampa Provincia di Lucca

Un’attività di consulenza per le alte tecnologie e il marketing a Capannori, una ditta a Lucca per l’assistenza alle aziende che utilizzano stampanti 3D; un’altra per la produzione di pasta con vendita diretta di prodotti alimentari. E poi un sito per la vendita on line di generi alimentari per allergie, intolleranze e patologie particolari; un’attività agricola e ricettiva in Garfagnana; un negozio di e-commerce nel settore abbigliamento ad Altopascio; una ditta artigiana per la progettazione e il disegno di capi di maglieria; un bar a Fornaci di Barga; un portale web per la promozione dell’attività di ristorazione, un negozio di frutta e verdura a Viareggio. 

Sono le 10 nuove attività imprenditoriali che sorgeranno grazie all'intraprendenza, alle idee e allo spirito creativo di altrettanti aspiranti “manager di se stessi” che hanno fatto domanda per accedere ai finanziamenti del bando 'Linea Credito Nuova Impresa 2015' indetto dalla Provincia di Lucca lo scorso settembre e di cui il Servizio lavoro, formazione e istruzione dell’ente di Palazzo Ducale ha approvato nei giorni scorsi la graduatoria dei beneficiari.   

I risultati del bando sono stati illustrati oggi (giovedì), a Palazzo Ducale, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte il consigliere provinciale delegato alla formazione e al lavoro Nicola Boggi con il dirigente della Provincia Stefano Nicolai, il responsabile piccole imprese della direzione territoriale della Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno (Gruppo Banco Popolare) Nicola Bernardi e il Segretario generale della Camera di Commercio di Lucca Roberto Camisi. Presenti anche tutti i beneficiari dell’iniziativa. 



I singoli progetti ammessi riceveranno un contributo a fondo perduto dalla Provincia di 2mila euro per la fase di start up grazie alle risorse provenienti dal Fondo Sociale Europeo. Progetti che potranno, al tempo stesso, accedere ad un finanziamento agevolato concesso dalla Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno (Gruppo Banco Popolare), grazie a una convenzione rinnovata con la Provincia di Lucca. La Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno, senza la richiesta di garanzie personali o del nucleo familiare, consentirà l’accesso al credito agevolato fino ad un massimo di 25mila euro, I progetti vincitori rappresentano tutte le macro-aree della provincia di Lucca: dalla Garfagnana, fino alla Versilia, passando per la Piana e, ovviamente, per il capoluogo.    La novità del 2015. Per la prima volta è inoltre prevista la possibilità, in accordo con la Camera di Commercio di Lucca, per i progetti di impresa ammessi a finanziamento che si sono distinti per elementi di innovazione di processo, prodotto o di immagine, di insediarsi gratuitamente per un periodo iniziale nei locali del Polo Tecnologico Lucchese di Sorbano.   

“Linea Credito Nuova Impresa” si rivolge a persone inattive, inoccupate, disoccupate, soggetti in mobilità, immigrati, lavoratori in cassa integrazione, sia giovani che adulti, iscritti nelle liste anagrafiche dei Centri dell'Impiego della Provincia, anche in condizione di ricollocazione lavorativa che intendono intraprendere un’attività professionale di lavoro autonomo, anche in forma associata. 

La graduatoria del bando 2015 è pubblicata su www.luccalavoro.it      


Posta un commento