Condividi

mercoledì 30 dicembre 2015

Ordinanze su sicurezza e contenimento dei rischi: quando il buon senso deve essere imposto

Contenuti della pagina
Con due diverse ordinanze il Comune di Lucca cerca di evitare situazioni sgradevoli limitando l'uso di alcolici e la libera esplosione dei botti.
Infatti, si legge in un comunicato stampa del comune, "per garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica il Comune di Lucca ha emesso, come lo scorso anno,  un’ordinanza che vieta, dalle ore 21 del 31 dicembre 2015 fino alle ore 3.00 del 1° gennaio 2016, la vendita per asporto di alimenti e bevande in contenitori rigidi come metallo o vetro. Dalle ore 3 alle ore 8 del 1° gennaio 2016 è vietata inoltre la somministrazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione." 
L'amministrazione comunale inoltre ricorda "che dalle ore 06 del 31 dicembre 2015 fino alle ore 24 del 1° gennaio 2016, nel territorio del Comune di Lucca, è vietato far esplodere fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifizi pirotecnici in luoghi aperti al pubblico e in vie, piazze e aree pubbliche dove transitino o siano presenti bambini, anziani, persone con particolari fragilità e animali (fatto salvo ove vi siano particolari autorizzazioni ai sensi e per gli effetti delle norme vigenti). I petardi, botti e simili di libero commercio possono essere esplosi in zone isolate e comunque a debita distanza dalle persone più fragili e dagli animali."

Chi scrive queste righe prova tristezza nel vedere, ancora una volta, l'intervento delle istituzioni nel cercare di arginare le cattive abitudini quando con un pò di sano buon senso tutti potrebbero mettere in essere comportamenti rispettosi di se, degli altri e anche degli animali i quali, troppo spesso, si dimostrano più intelligenti e civili degli esseri umani

  
 
 
Posta un commento