Condividi

martedì 5 gennaio 2016

Barsanti (Sovranità): sull'accoglienza dei clandestini è una gara al delirio

Lucca, 05 gennaio – Non c'è niente da fare: sull'accoglienza la maggioranza e parti dell'opposizione sembrano gareggiare a chi fa la proposta più delirante; si parla di contributi e di inserimento al lavoro ignorando la questione fondamentale: quanti di questi migranti vengono da zone di guerra e avranno diritto all'asilo?
"Sul tema dell'accoglienza siamo ormai in preda a manie di protagonismo e deliri senza senso – afferma Fabio Barsanti, responsabile di Sovranità – che stanno mettendo in serio pericolo la convivenza civile nella nostra città. Di fronte al degrado, all'accattonaggio, agli episodi di cronaca e al peggioramento della vita nei nostri quartieri, dirette conseguenze dell'aumento dell'immigrazione e delle politiche sull'accoglienza, la maggioranza non solo non si pone il problema, ma intende continuare su questa fallimentare strada."

"Ieri la delirante proposta di Pietro Fazzi – continua Barsanti – e oggi le dichiarazioni dell'assessore Sichi. Mi domando: quando sentiremo parlare di aiuti concreti e inserimenti al lavoro per disoccupati lucchesi? Quando vedremo proposte di contributi in denaro per italiani in difficoltà? Fazzi e Sichi vengano nei quartieri, e provino ad illustrare ai lucchesi delle periferie i loro bei progetti sempre e solo a sostegno dei clandestini; saremmo curiosi di vedere le reazioni."
"Su tutto questo, inoltre, pesa da mesi un interrogativo fondamentale – conclude Barsanti – che la maggioranza (più Fazzi) ignora volontariamente: quanti di questi clandestini hanno diritto all'accoglienza? Quanti vengono da zone di guerra? Quanti otterranno il diritto all'asilo? La verità è che sono un'infima minoranza. Questo in Prefettura e in Comune lo sanno, ma ciò metterebbe in serio dubbio la loro politica fatta di business ed accoglienza."


Sovranità
Coordinamento provinciale di Lucca
Via Michele Rosi 76
Posta un commento