Condividi

venerdì 2 maggio 2014

Lettera aperta al Consigliere Comunale di lucca Marco Martinelli del 02 Maggio 2014

La curiosità e la voglia di capire mi hanno portato ad analizzare i dati pubblicati sul sito del comune di Lucca riguardanti i componenti del consiglio comunale e della giunta guidata dal Sindaco Tambellini. 
Bene non sono presenti sul sito internet del comune di Lucca tutti i dati che ci sia aspetterebbe di trovare ma si possono comunque valutare e pesare quelli presenti. 
Premetto che tutte le considerazioni e le domande che pongo provengono solo ed esclusivamente dall’analisi e dalla valutazione dei documenti pubblicati a questi link: 


Il primo link riporta alla pagina del consigliere comunale di Forza Italia Marco Martinelli mentre il secondo porta alla pagina dedicata ai risultati delle ultime elezioni comunali di Lucca (2012)

Per prima cosa viene evidente constatare che il Signor Marco Martinelli non ha mai fatto alcuna attività professionale che si possa considerare esente da posizioni lavorative politiche. 

Infatti Martinelli dopo essersi diplomato (ist. per geometri) ed aver fatto i 2 anni di tirocinio è stato eletto nella circoscrizione 3 e subito è divenuto presidente del consiglio di circoscrizione all’età di 24aa senza alcuna esperienza lavorativa e istituzionale precedente. 2 anni dopo, alla veneranda età di 26 anni e con esperienze aziendali pari a zero (come da curriculum), viene nominato consigliere nel CDA di Polis SpA (di proprietà di Lucca Holding al 99,09% come riportato sul sito internet di Polis SpA) Terminata l’esperienza in Polis nel 2005 passa appena un anno quando viene assunto come dipendente dall’Ente nazionale appenninico Tosco-Emiliano dove lavora sino al 2008. Sempre nel 2006 viene nominato vicepresidente del CDA del teatro del Giglio di Lucca carica che ricopre fino al 2007 Dal Giugno 2007 è eletto consigliere comunale del comune di Lucca e dal Giugno 2010 è dipendente del Consiglio della Regione Toscana dove riceve una retribuzione lorda di poco più di 34000 euro (reddito relativo all'anno 2012) ovvero 25688 euro al netto delle imposte (che fanno 2140.67 euro netti al mese). Tutte le sue attività professionali sono quindi più o meno direttamente riconducibili alla politica. Per le ultime amministrative, in cui Marco Martinelli era candidato consigliere comunale nelle liste del PDL, ha speso la bellezza di 5276,54 euro ovvero 19.76 euro per ogni preferenza che ha preso (se non erro nessuno ha speso di più tra i consiglieri eletti compresi i candidati sindaco) In questo quadro che appare perlomeno nebuloso si va ad inserire il rifiuto nel fornire informazioni riguardo il proprio stato patrimoniale e ovviamente anche fratello e genitori hanno rifiutato di fornire detti dati. Leggendo tutto questo mi viene da chiedere al Signor Marco Martinelli le seguenti domande: 
1- Vista e considerata la palese inadeguatezza del Suo CV quali sono le motivazioni reali della sua nomina in Polis SpA nel 2005? 
2- Le sembra normale che un consigliere comunale viva e abbia sempre vissuto solo e soltanto di politica? 
3- Queste nomine e questi lavori in enti direttamente o indirettamente influenzati dalla politica che influenza hanno sulle sue posizioni politiche? 
4- In un quadro che fa nascere le prime 3 domande (e anche molte altre Le assicuro) non pensa che sia perlomeno inopportuno il rifiuto, suo e dei suoi familiari, di fornire le informazioni riguardanti la situazione patrimoniale familiare? 
5- La spesa di 5276.54 euro per una campagna elettorale comunale con una spesa di 19.76 euro per ogni preferenza ricevuta non Le sembra un po’ fuori luogo anche considerando la fase economica della città e del paese? Ai lettori invece chiedo: pensate sia l’unico caso?


Lucca, 02 Maggio 2014


Simone Togneri
Posta un commento