Condividi

venerdì 13 novembre 2015

Capannori: iniziata l'installazione dei cartelli che indicano le aree di attesa della popolazione in caso di emergenza



Comunicato stampa comune di Capannori

E' iniziata l'installazione della cartellonistica che indica le aree di attesa per la popolazione in caso di eventi calamitosi. Il nuovo piano di protezione civile ne prevede 42 dislocate   in tutte le frazioni del territorio comunale.
La prima 'tranche' di cartelli è stata posizionata nella zona centrale del Comune - Capannori, Lunata, Tassignano,  Santa Margherita, Pieve San Paolo, Toringo e Carraia -  e l'installazione della segnaletica che indica ai cittadini le aree sicure dove recarsi in caso di situazioni di emergenza si concluderà entro novembre. 

Questi luoghi  devono essere facilmente raggiungibili attraverso un percorso sicuro e sono stati individuati principalmente nei piazzali delle chiese, nei parcheggi pubblici e nelle aree vicine alle scuole.  In caso di emergenza i cittadini devono recarsi in queste aree su indicazione del Comune  e da lì  è previsto il trasferimento in zone di prima accoglienza allestite con generi di prima necessità. 
“La determinazione e l'indicazione delle aree di attesa – spiega l'assessore alla protezione civile, Gabriele Bove -  è solo  un aspetto, per quanto importante,  del piano di protezione civile varato dalla nostra amministrazione per il potenziamento della struttura di protezione civile comunale e il miglioramento della definizione delle procedure d'intervento in caso di eventuali eventi calamitosi. E' per noi fondamentale  innalzare il livello di sicurezza  dei cittadini in caso di emergenze dovute a calamità naturali, incendi boschivi, sismi, o eventi di altro tipo, rendendo più efficienti le attività di protezione civile dell'ente. Obiettivo importante del piano è anche la semplificazione della comunicazione verso i cittadini, attraverso una serie di strumenti come   telefonate, sms e social network. E' stato a questo proposito  istituito un sistema di allerta telefonica veloce per fornire un'adeguata informazione alla cittadinanza sullo stato di emergenza e le relative procedure da seguire”.
Il servizio  di Alert System  è da tempo attivo per i numeri telefonici fissi presenti negli elenchi telefonici pubblici, mentre per i cellulari e i numeri telefonici fissi che non sono resi pubblici, il cittadino deve personalmente provvedere all’iscrizione gratuita sul sito internet del Comune (sezione 'Protezione Civile') o recandosi all’Ufficio Urp dell'ente.

Le principali strutture di protezione civile del Comune previste dal piano sono tre: il centro situazioni (Ce.Si.) garantisce un'attività 24 ore su 24 in situazione ordinaria e in emergenza con compiti di monitoraggio e allertamento (personale dell’ufficio di protezione Civile e reperibilità); l’Unità di crisi comunale (U.c.c.) ha compiti di valutazione e supporto decisionale (Sindaco e responsabili di funzione); il Centro operativo comunale (C.o.c.) ha compiti operativi per la gestione e il superamento dell’emergenza, organizzato in funzioni di supporto (Sindaco- responsabili di funzione e risorse comunali).
Posta un commento