Condividi

venerdì 27 novembre 2015

Lucca: Le Mura urbane al centro degli interventi di cura, conservazione e valorizzazione

Comunicato stampa Comune di lucca


Le Mura urbane al centro degli interventi di cura, conservazione e valorizzazione promossi dal Comune di Lucca e realizzati in sinergia con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la Regione Toscana e il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.


Interventi al paramento
Proprio in questi giorni sono stati aperti dalla Soprintendenza di Lucca e Massa Carrara 3 cantieri per il restauro del tratto di cortina della cinta muraria che va da Porta Santa Maria fino al baluardo San Paolino, che utilizzano un finanziamento del Mibac di 800.000 euro.
Nel frattempo sono stati completati 4 cantieri a cura della Fondazione Crl nel tratto compreso fra Porta Elisa e Porta Santa Maria e sono già iniziati gli ulteriori 3 lotti di lavori che interessano il tratto di paramento che corre da Porta Elisa a Porta San Pietro. Il tutto con un finanziamento complessivo della Fondazione di 1.062.000 euro.
Gli interventi, realizzati dopo avere testato la metodologia del cantiere nel laboratorio pilota installato nei mesi scorsi fra il baluardo San Paolino il lato sinistro di Porta San Pietro, consistono nella irrorazione con diserbante e rimozione della vegetazione della cortina, sistemazione del parapetto, restauro puntuale del paramento con sostituzione di mattoni mancanti, pulitura degli elementi lapidei e in marmo (statue, cartigli).
Al termine di questi cantieri, la prossima primavera, il paramento delle Mura urbane -per una lunghezza complessiva di 6 chilometri- sarà completamente restaurato e al contempo saranno state acquisite nuove conoscenze utili sia come bagaglio culturale e scientifico legato allo studio del monumento cittadino e sia come base conoscitiva per ulteriori interventi di cura e salvaguardia dello stesso.

Interventi alle sortite e all’illuminazione del paramento
In questo caso si tratta di lavori finanziati dalla Regione Toscana per 2.500.000 euro.
Sono in fase finale gli interventi per il ripristino della piena fruibilità di 2 delle 3 sortite: i lavori stanno interessando la pavimentazione, l’illuminazione e la videosorveglianza. In particolare prima di Natale saranno riaperte al pubblico le sortite di San Martino e San Paolino. Per la sortita di San Martino, oltre ai lavori al sotterraneo, è stata illuminata anche la via che attraversa gli spalti e arriva fino alla circonvallazione e per la sortita di San Paolino il cantiere ha riguardato anche la ricostruzione del ponticello sul canale che circonda le mura. In primavera è invece prevista la fine dei lavori alla terza sortita, quella di Santa Croce: in questo caso infatti, oltre agli interventi previsti al pavimento, illuminazione e videosorveglianza, con i ribassi d’asta e i risparmi prodotti sulle spese tecniche, il Comune sarà in grado di andare a realizzare anche un percorso che dalla sortita condurrà sulla circonvallazione.
Sono state accese il 14 settembre scorso, in occasione della Luminara, le nuove luci al paramento delle Mura: 93 corpi illuminanti allineati sugli spalti nel tratto compreso fra Porta Elisa e Porta San Iacopo. Sempre attraverso risparmi ed economie attuate sarà possibile realizzare 23 nuovi punti luce nel tratto di spalti compreso fra Porta San Donato e il baluardo Santa Croce.
Posta un commento