Condividi

lunedì 9 novembre 2015

Garfagnana Terra Unica - giornata della terra


Il Comune di Castelnuovo di Garfagnana, in collaborazione con il Gruppo Autieri Garfagnana e numerose associazioni del territorio garfagnino, nell’ambito della “Saga degli elementi” iniziata in primavera con la giornata dell’aria, proseguita in estate con quella dell’acqua, organizza per sabato 14 e domenica 15 NOVEMBRE la Giornata della Terra – Garfagnana terra unica.

Il titolo dell’evento ha diversi significati e rimarca l’unicità della Garfagnana da un punto di vista geomorfologico, storico, culturale nonchè della biodiversità, ma Terra unica indica anche, almeno per questa manifestazione, l’unicità di intenti e la rappresentanza di ogni Comune facente parte dell’Unione.
Proprio questa forte motivazione ha indotto gli Enti a concedere il proprio patrocinio a partire dalla Regione appunto, quindi la Provincia ed infine l’Unione Comuni della Garfagnana.
Il tema delle due giornate è la terra intesa come elemento ed i frutti che essa concede spontaneamente ed in seguito all’opera dell’uomo.
Saranno quindi protagonisti mezzi d’opera moderni ed antichi, mercato a km 0 e laboratori di ortocoltura ed infine la degustazione del prodotto elaborato, finito, tipico garfagnino.
Numerose le novità assolute per Castelnuovo e per la Garfagnana: prima fra tutte il trenino turistico che, per la prima volta, percorrerà le vie del centro storico di Castelnuovo, con tanto di guida a bordo; il trenino sarà peraltro corredato di un posto per carrozzina, a testimonianza della sensibilità dell’organizzazione verso l’accessibilità. Altre novità saranno la mostra di mezzi agricoli d’epoca, il Motocoltivatour (raduno e carosello di motocoltivatori). Ad arricchire le attrazioni del centro storico sarà presente il mercatino itinerante di artigianato e prodotto tipico locale.
La Fortezza di Mont’Alfonso di cinquecentesca origine, sempre protagonista nella Saga degli elementi, sarà, anche stavolta, al centro dell’attenzione, ospitando iniziative di grande rilievo: il Local street food, a cura delle associazioni del territorio, dove sarà possibile gustare prodotti tipici di ogni singolo comune dell’Unione, dalla porchetta alla pitonca, dalle frittelle col cagio alla criscioletta, dalla polenta di formenton 8 file alla trota, dai necci alle mondine, dal farro alle focacce leve, dalle torte salate ai bomboloni; il laboratorio di ortocultura per bambini; il mercato della terra a cura di Slow Food e la presentazione del libro “L’orto delle meraviglie” di Emilio Bertoncini.
La saga proseguirà poi a dicembre con la giornata del fuoco – Sulla scia della cometa.


Posta un commento