Condividi

mercoledì 11 novembre 2015

Lucca: stamani il garante dei detenuti a colloquio con il sindaco in Comune


comunicato stampa Comune di lucca


Stamani il sindaco Alessandro Tambellini ha incontrato il garante per i detenuti Angela Mia Pisano nel suo ufficio a palazzo Orsetti.
Un colloquio di circa un’ora, nel corso del quale il primo cittadino ha inquadrato le questioni principali che riguardano la casa circondariale di Lucca, puntando l’accento da una parte sulla necessità di implementare tutte le iniziative utili al miglioramento della condizione di detenzione e per realizzare prospettive utili per il reinserimento delle persone che sono state sottoposte ad un periodo di regime carcerario. 
“L’amministrazione ha già dato vita in collaborazione con la direzione della casa circondariale - ha detto Tambellini - a una serie di iniziative volte da una parte a favorire un nuovo inserimento di quanti si apprestano a lasciare il carcere e a rientrare nella vita quotidiana, dall’altra sono state impostate all’interno del carcere stesso iniziative di tipo culturale che dovremo incrementare ulteriormente”.
Con l’insediamento del garante dei diritti dei detenuti, il Comune di Lucca si dota finalmente di una figura per la mediazione dei conflitti all’interno della casa circondariale cittadina e di raccordo tra amministrazione comunale e amministrazione penitenziaria. La scelta di Angela Mia Pisano, laureata in legge in diritto internazionale, è avvenuta attraverso un percorso partecipato e dopo una votazione che ha visto il consiglio comunale esprimersi in suo favore per oltre i due terzi dei componenti richiesti dalla norma statutaria. 
Con questo atto l’amministrazione comunale completa un ciclo di iniziative che costituisce un percorso organico sul tema dei diritti: cittadinanza, pari opportunità, unioni civili, accoglienza, rifiuto della pena di morte.
Le congratulazioni di Renato Bonturi, presidente della Commissione partecipazione. Renato Bonturi, presidente della commissione partecipazione che ha svolto l’istruttoria per l’individuazione del garante dei detenuti, esprime soddisfazione per il risultato raggiunto, che per la prima volta dota Lucca di questa figura a garanzia della popolazione carceraria. 
“Auguro buon lavoro alla dottoressa Pisano – dichiara Bonturi –  che entra nel pieno esercizio delle sue funzioni. Colgo l’occasione per ricordare la figura di Alessandro Bertolucci, di cui tra pochi giorni ricorre il primo anniversario della scomparsa, che del tema dei diritti è stato ispiratore sincero, onesto e appassionato e che ha saputo dare un contributo fondamentale in termini di idee e di motivazione al raggiungimento degli obiettivi che ci eravamo posti”.



Posta un commento