Condividi

sabato 12 dicembre 2015

Colucci: su Puccini preso a pernacchie il Sindaco Tambellini





Lasinone ha ragliato su Puccini:

La porta in faccia sbattuta per la seconda volta dall'UNESCO, al Sindaco Tambellini, per Lucca città delle Musica è di quelle colossali. Questa volta Tambellini ci aveva messo anche la faccia, volando in Giappone con i suoi scudieri, con la certezza (errata) di un successo. Se no, conoscendo la sua prudenza, non ci sarebbe mai andato. L'anno scorso il Convegno quest'anno il Viaggio. Che figuracce!!
Sorge spontanea una domanda: il Sindaco ha fatto tutto da se oppure aveva coinvolto anche il potente Senatore del territorio che è prestigioso Presidente della Commissione Cultura e Istruzione del Senato? Se non ha chiesto un aiuto così importante solo perché è di un'altra parrocchia del PD, Tambellini è doppiamente colpevole, se invece ha coinvolto nelle sue scelte anche il Presidente, si deve prendere atto che questo PD Renziano a livello Europeo e Mondiale, non conta nulla.
Risponderà Tambellini a questo interessantissimo quesito?
Le maledizioni che Giacomo Puccini ha inviato da vivo all'establishment della Lucca bene, che ha sempre inviso il suo successo, colpiscono ancora: il Festival di Torre del Lago travolto dal dissesto del Comune di Viareggio, la Fondazione e il Museo lucchese, ingessati dalla supponenza Tambelliniana e presi ripetutamente a pernacchie. Ha successo solo l'iniziativa dell' "antipapa" l'iconoclasta Andrea Colombini, che, con pochi aiuti dalle associazioni del commercio e turismo e a volte delle Fondazioni bancarie, mantiene alto il nome di Puccini nel Mondo, con eventi continui a Lucca e di grande prestigio, in Italia e all'estero. "Puccini è la sua Lucca" è ormai un grande marchio di successo e come succede al Summer Festival e ai Comics ottiene da Tambellini ostracismo e disinteresse perché non è della sua "parrocchietta" e perché l'iniziatva privata, la cultura popolare, l'espandersi del commercio e del turismo, non fanno parte del suo arcaico credo cattocomunista, che produce solo insuccessi e fallimenti.  


Posta un commento