Condividi

lunedì 21 dicembre 2015

Viale Cadorna: finalmente al via gli interventi anche... per merito di chi vi scrive


Con un comunicato stampa del 17 Dicembre 2015 L'amministrazione Comunale ha comunicato ufficialmente quello che sarà il piano di rifacimento o meglio di messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche sul Viale Cadorna.
Questo viale che, seppur di breve lunghezza, rappresenta un'arteria importante per l'accesso alla circonvallazione cittadina era ed è ancora in condizioni disastrate vuoi per le radici dei pini che hanno devastato il manto stradale rendendo molto pericolosa la circolazione per biciclette e motorini vuoi per i pedoni che si trovino ad utilizzare i marciapiede ricchi di cunette e dossi i quali ne rendono difficile la fruizione da parte di chi non deambula ottimamente o di chi magari sta spingendo un passeggino.
E' doveroso premettere che non conosco esattamente l'impatto che il mio interessamento verso questo problema abbia potuto avere sulla progettazione e realizzazione dello stesso ma sicuramente, concedetemelo, un impatto positivo c'è stato.
Ho inziato con una segnalazione all'URP di cui diedi notizia attraverso un post (clicca qui per visualizzarlo) preceduto di 24 ore dalla prima riunione della commissione zona est LLPP 2015 in cui le criticità di questo viale venenro esposte.
Celestino Marchini
Dalla sinergia di queste iniziative la situazione si è evoluta grazie anche alla buona volontà dell?assessore Celestino Marchini il quale si è dimostrato disponibile ad ascoltare e capire nonchè sensibile alle problematiche esposte.
Va detto che tra le tante iniziative che ho cercato di realizzare interfacciandomi con il comune di Lucca questa era quella che partiva con meno probabilità di riuscita anche a causa della zona interessata che è soggetta, per alcuni aspetti, al parere della Sovrintendenza.
Capirete bene che la soddisfazione è doppia in questo caso e il fatto che il vento sia cambiato a margine di un incontro avvenuto tra me, l'Assessore Marchini e un tecnico del comune che aveva per tema un altro progetto rende ancor più inaspettato questo successo ottenuto.
Ringrazio vivamente anche l'ufficio tecnico del comune interessato a questo progetto perchè si è sin da subito dimostrato sensibile e ben disposto ad approfondire tecnicamente le possibili soluzioni.
In concreto al di la dell'abbattimento delle barriere architettoniche alle fermate degli autobus (qui non c'entro nulla... va detto per correttezza) "gongolo" nel leggere che "Si prevede di realizzare un percorso pedonale di 1,5 metri a fianco dei fabbricati in marmette di cemento stile margherita, un percorso ciclabile di 1,5 metri monodirezionale con pavimentazione in asfalto natura e, la restante fascia sistemata a verde di circa 1 metri nella quale ricostruire i filari alberati in sostituzione dei pini, non soggetti a vincolo, i cui apparati radicali superficiali hanno causato le sconnessioni alle pavimentazione attuale. I percorsi pedonali e ciclabili saranno raccordati con i passi carrabili mediante rampe conformi alla normativa sull’abbattimento delle barriere architettoniche (rampa di pendenza max del 15% per dislivelli massimi di 15 cm e rampa di pendenza 8% per dislivelli superiori)."

Questo 2015 si chiude quindi raccogliendo i frutti di un lavoro fatto lontano dai riflettori con la consapevolezza che non è importante chi faccia una certa cosa ma che quella cosa sia fatta e spesso lavorare lontano dai riflettori aiuta anche a farsi ascoltare da chi, in teoria, potrebbe essere molto distante da noi.
Chioso con la speranza di poter leggere presto di altre iniziative sul territorio da me caldeggiate che prendono forma e che la collaborazione costruttiva nata con l'Assessore Marchini e con gli uffici tecnici del comune di Lucca possa non solo continuare ma anche rafforzarsi non tanto per la visibilità di uno dei soggetti coinvolti ma con la finalità di realizzare progetti che migliorino la città e la sua vivibilità




Posta un commento