Condividi

mercoledì 9 dicembre 2015

Lucca: Inaugurata la rotatoria a Porta Elisa - Città di Lucca


Comunicato stampa Comune di Lucca

Oggi è stata inaugurata ufficialmente la rotatoria di Piazzale Don Aldo Mei, di fronte a Porta Elisa. Sono terminati infatti i lavori per la realizzazione del sistema di rotonde e anche gli interventi di dotazione della segnaletica orizzontale e verticale necessaria, salvo  lievi accorgimenti per migliorare la sicurezza. Il nuovo sistema di intersezioni serve a rendere più scorrevole la circolazione riducendo al minimo i fenomeni di “stop and go”, producendo una diminuzione sulle code veicolari, abbassando la possibilità di saturazione del traffico. Tutto a vantaggio di una riduzione delle emissioni di gas di scarico e dell’inquinamento acustico. L’incrocio inoltre è più sicuro perché grazie alle rotatorie si diminuiscono i punti di conflitto tra le traiettorie dei veicoli in transito e si incentiva la diminuzione della velocità in prossimità delle intersezioni stradali. Il sistema di rotonde inoltre migliora la viabilità verso l’Ospedale San Luca. Al taglio del nastro erano presenti: il sindaco Alessandro Tambellini, gli assessori Celestino Marchini e Francesca Pierotti, la dirigente del settore Edilizia Pubblica Antonella Giannini, il funzionario dell’Ufficio Strade Andrea Biggi, Marco Degl’Innocenti per l’Ufficio Strade, l’amministratore unico della Esmoter Costruzioni Srl Valter Bianucci insieme al geometra Alessandro Allegrini, i progettisti della Vega Engineering Livio Pardini, Marsilio Pianigiani e Patrick Bacci, Giuseppina Paolinelli per Gesam Energia; in rappresentanza della Federazione Nazionali Associazioni Disabili erano presenti il presidente provinciale ANMIC Salvatore Piliero e Max Mallegni, presidente ANMIL; presente anche Domenico Passalacqua, cittadino attivo nell’ambito dei temi relativi all’accessibilità. 

“Oggi consegniamo ufficialmente alla città un’opera molto importante per la viabilità – commenta il sindaco Alessandro Tambellini – La rotatoria di Piazzale Don Aldo Mei infatti decongestiona uno dei nodi più complessi della circonvallazione in cui si creavano lunghe code di veicoli a causa di un sistema semaforico complesso che causava tempi di attesa interminabili. Con l’apertura del nuovo presidio ospedaliero inoltre la necessità di fluidificare il traffico in questa zona si è fatto ancora più urgente. Inoltre il traffico viene snellito anche su viale Castracani e nel sottopasso lì presente. Questo intervento si muove nella direzione di garantire una maggiore sicurezza stradale a chi si trova a percorrere le nostre strade in automobile, in bicicletta o a piedi. Il ringraziamento – conclude il sindaco -  quindi va a tutti coloro che hanno lavorato con il massimo impegno per la realizzazione di questa opera”. 

“Sono molto soddisfatto dell'opera – commenta l’assessore alla Sicurezza Stradale Celestino Marchini - e vorrei esprimere un sentito ringraziamento all'assessora Francesca Pierotti per aver trovato le risorse, ai tecnici (progettisti e comunali) per la progettazione e la direzione dei lavori, alla Soprintendenza, alla ditta che ha realizzato l'opera, agli operai dell'Opera delle Mura per le aiuole, alla Gesam per l'impianto d'illuminazione, alle associazione dei disabili per i suggerimenti dati, nonché a tutti que cittadini che hanno dato i loro contributo, durante il corso dei lavori, con i loro suggerimenti.”

“Dopo lavori intensi e impegnativi la rotatoria di Piazzale Don Aldo Mei vede finalmente la luce – aggiunge l’assessora Francesca Pierotti – Questa va ad aggiungersi ad altre rotatorie realizzate nel corso del mandato amministrativo per garantire una viabilità migliore sia in termini di fluidità che di sicurezza. Sicuramente il sistema di rotonde a Porta Elisa abbatte notevolmente i tempi di attesa di veicoli, rende più scorrevole il traffico e abbassa le emissioni di gas di scarico e l’inquinamento acustico”. 


AVVIO DELLA PROCEDURA – Era il 3 dicembre 2014 il giorno in cui veniva presentato ufficialmente agli organi di stampa il progetto definitivo della rotatoria approvato dalla giunta Tambellini. Sono serviti 400 mila euro finanziati dalla Regione Toscana per dismettere un sistema semaforico che faceva di questo luogo uno degli incroci più congestionati della circonvallazione, con lungi tempi di attesa per i veicoli in transito Nell’area di Piazzale Don Aldo Mei infatti confluiscono ben cinque arterie stradali che erano gestite da semafori tra loro sincronizzati: ramo in uscita da Porta Elisa (lato Ovest), Viale Pacini (circonvallazione lato Sud), viale Cadorna (lato Est), viale Marconi (circonvallazione lato Nord) e viale Castracani. 

AVVIO DELLA CANTIERIZZAZIONE – Dopo l’appalto dei lavori si è proceduto a dare il via al cantiere. Agli inizi di aprile 2015 sono stati eseguiti i primi interventi preliminari per sistemare le alberature presenti. Pochi giorni dopo i lavori sono iniziati interssando in prima battuta la zona nord quando sono state chiuse le due aiuole pre-esistenti e, al loro interno, sono stati realizzati i due tratti della corsia a ruotare. Contemporaneamente, per eseguire i lavori, sono stati apportate temporanee modifiche alla viabilità.

ROTATORIA IN FUNZIONE – Il 7 agosto 2015 entra in funzione, in forma provvisoria, la rotatoria di Porta Elisa. La notte tra il 6 e il 7 agosto è quella che ha visto un intenso susseguirsi di interventi per arrivare la mattina ad attivare la rotonda. Inizialmente è stata chiusa la carreggiata tra viale Diaz e viale Cadorna; poi è stato chiuso il ramo centrale su piazzale Don Aldo Mei in direzione Porta Elisa e viale Cadorna; in seguito sono stati chiusi entrambi i rami in ingresso e uscita da Porta Elisa e entrambi i rami centrali su piazzale Don Aldo Mei. L’intervento notturno ha poi visto la riapertura, a carreggiate ridotte, dell’intera rotatoria. Infine è stata chiusa con le transenne di cantiere l’intersezione tra viale Marconi, viale Castracani e viale Pacini al fine di creare la semi-rotatoria. Da quel momento è entrata in funzione la configurazione del progetto in versione “provvisoria” con new jersy e recinzioni di cantiere. 

ACCESSIBILITA’ – A inizio settembre è stato effettuato un sopralluogo al cantiere insieme ai rappresentanti della Federazione Associazioni Nazionali Disabili (FAND) – composta da ANMIC, ANMIL, UIC, UNMS e ENS – che avevano richiesto all’ente un incontro per valutare  il progetto in merito agli interventi che riguardano l’accessibilità. Sono stati quindi registrati tutti gli accorgimenti necessari utili a rendere gli attraversamenti pedonali completamente accessibili. 

DIVIETO DI FERMATA -  A metà settembre è stato istituito il divieto di fermata alla rotatoria, nel tratto di viabilità di collegamento tra viale Marconi e Porta Elisa all’interno di piazzale Don Aldo Mei. La decisione è scaturita a seguito di attenti monitoraggi sulla situazione del traffico. Con l’avvio dell’anno scolastico e in concomitanza con lo svolgimento del mercato ambulante in via dei Bacchettoni infatti si erano verificati rallentamenti e blocchi della circolazione all’interno della rotatoria e nelle viabilità limitrofe, dovuti anche alla presenza di veicoli in sosta nel tratto di strada di collegamento tra viale Marconi e Porta Elisa. 

MIGLIORIE ALLA ROTATORIA – Nei primi giorni di ottobre è scattata la modifica alla rotatoria di Porta Elisa per rendere più fluida la svolta in viale Castracani. E’ stato necessario quindi rivedere alcuni aspetti del progetto originario a seguito di alcune criticità non prevedibili in fase di progettazione e che, solo a seguito di una fase di prova del nuovo assetto, potevano essere valutate. In sostanza è stato tagliato lo sparti traffico che si trovava fra viale Castrucci Castracani e viale Marconi in modo da realizzare una più piccola rotatoria, accessoria a quella centrale, con lo scopo di consentire alle vetture che provengono da viale Marconi di svoltare subito in viale Castracani senza dover percorrere – e quindi impegnare – tutta la rotatoria. La modifica ha come obiettivo anche di rendere più rapido il passaggio dei mezzi di soccorso diretti verso l’Ospedale San Luca. Altri lavori aggiuntivi e complementari riguardano la pavimentazione di una fascia sormontabile all’interno dell’aiuola centrale (ciò aumenta la capacità di intersezione e la percezione dell’anello interno), la predisposizione di isole spartitraffico per rendere gli attraversamenti pedonali più sicuri, la predisposizione per un’eventuale successiva posa di impianto semaforico pedonale e integrazioni all’impianto di smaltimento delle acque bianche. La spesa per i lavori complementari è finanziata con i fondi conseguenti alle economie derivanti dal ribasso d’asta, previa autorizzazione della Regione Toscana finanziatrice dell’opera, ed è inferiore al 50% dell’importo contrattuale come previsto dalle normative. Gli interventi complementari sono stati approvati con determina dirigenziale (n.1696 nel 2/10/2015), previo ottenimento della nuova autorizzazione paesaggistica. Gli interventi sono stati affidati all’impresa esecutrice ai sensi dell’art.57 comma 5 del Codice dei Contratti Pubblici (decreto legislativo n.163 del 2006), in quanto conseguenti a fatti imprevedibili, la cui esecuzione ad altro operatore avrebbe causato un aggravio per aumento dei tempi di esecuzione e perché strettamente necessari all’esecuzione dl contratto principale stesso. 

MODIFICHE SPERIMENTALI ALLA VIABILITA’ – A inizio novembre sono state apportate delle modifiche sperimentali alla viabilità. In particolare è stato istituito il senso unico di circolazione in via Barbantini, corsia direzione Nord (viale Castracani – stadio) nel tratto compreso tra l’intersezione con viale Castracani e l’intersezione con via dello Stadio. Via Barbantini è inoltre interessata dal divieto di transito veicolare nella corsia direzione sud (stadio – viale Castracani), nel tratto compreso tra l’intersezione con via dello Stadio/via dei Campioni e l’intersezione con viale Castracani. E’ stata quindi istituita la “direzione obbligatoria a destra o sinistra”, sempre in via Barbantini, all’intersezione con via della Stadio e via dei Campioni per i veicoli con direzione di marcia viale Castracani (nord-sud) e la “direzione obbligatoria dritto e destra” in via dei Campioni all’intersezione con via Barbantini. Infine è stata istituita la “direzione obbligatoria a dritto e sinistra” in via della Stadio all’intersezione con via Barbantini. Quest'ulmima modifica, insieme alla rotatoria, rende la viabilità verso l'ospedale San Lucca molto più fluida rispetto a prima.

I lavori al complesso di rotatorie a Porta Elisa sono proseguiti fino a pochi giorni fa, con la messa in opera della segnaletica orizzontale e verticale. Oggi, 9 dicembre, la nuova viabilità viene ufficialmente consegnata alla città
 
 
Posta un commento